Open Udine online

Da venerdì 7 dicembre è online il primo sito della piattaforma web Open municipio: www.openudine.it

Per Openpolis è un evento storico in termini di trasparenza e un primo concreto passo nella direzione del governo più aperto (OpenGovernment) e intelligente del territorio (Smart City): per la prima volta in Italia un comune apre atti, processi e voti dell’amministrazione in tempo reale, mettendo procedure e sistemi informativi a servizio della trasparenza e della partecipazione dei cittadini, con strumenti di monitoraggio e comunicazione. È un tentativo che va sostenuto fortemente perché fin quando esisterà Open Udine altri cittadini in altre città potranno chiedere e pretendere di avere un sistema simile.

Ti chiediamo ancora una volta di condividere questa prova di apertura e trasparenza, valutarne insieme il potenziale e capire cosa fare per coinvolgere le altre città. Dobbiamo attivarci per diffondere Open municipio, riattivare il dibattito e il confronto tra i cittadini e i propri rappresentanti, aprire le città alla trasparenza. E per questo abbiamo bisogno anche di te.

 

Brevemente, su Open municipio.

Open municipio è stato presentato in versione dimostrativa lo scorso maggio al Forum della pubblica amministrazione di Roma, dove ha raccolto numerosi consensi e un forte incoraggiamento civico. Il lavoro è andato avanti e oggi si parte con Udine.

Il progetto segue concettualmente l’impegno di Open parlamento ed è una piattaforma web nazionale che usa i dati politico-amministrativi ufficiali dei comuni affiliati e per offrire ai cittadini servizi di informazione, monitoraggio e partecipazione attiva alla vita della propria città. Le informazioni sulle attività di Sindaco, Giunta e Consiglio sono aggiornate in tempo reale ed è possibile seguirne l’iter di approvazione. In questo modo viene completamente ribaltato il criterio di pubblicità degli atti in cui tutto ciò che è stato già deciso viene reso pubblico per soli 15 giorni. In Open municipio tutto ciò che viene presentato e discusso è reso pubblico e accessibile online prima che sia stato discusso e votato: i cittadini possono commentare e votare gli atti, monitorare politici, argomenti e territorio.

Si tratta di un’operazione unica in Italia e tra le prime esperienze nel mondo delle PMO’s, (le Parliamentary Monitoring Organizations), di cui Openpolis è rappresentante italiana.

  • Patrizia Cini

    Un bellissimo passo avanti, speriamo spiani la via ad un’autostrada di consensi ed adesioni da parte di altre città, provincie e regioni 🙂