openpolis alla tavola rotonda del seminario sul bilancio statale

In programma a Roma il 24 e il 25 novembre una serie di incontri in cui verranno illustrati i principali componenti della finanza pubblica statale. A conclusione dei due giorni di workshop è previsto un momento di discussione sul confronto tra società civile e istituzioni.

Da bilanci locali a quelli dello stato. Il percorso di apertura della finanza pubblica – avviato con i seminari sui bilanci locali – arriva a toccare la dimensione statale. Il seminario organizzato da Sbilanciamoci e in programma a Roma il 24 e il 25 novembre intende fornire gli strumenti per capire la composizione del bilancio dello stato e la legge di bilancio, i vincoli e le manovre della finanza pubblica. E arrivare così a capire in che modo vengono usate le tasse dei cittadini e le risorse pubbliche.

La brochure di presentazione specifica: «Il seminario si propone di fornire le competenze di base per confrontarsi con un tema complesso e cruciale come quello del bilancio dello Stato, dando conto delle sue procedure, delle sue norme di riferimento e dei suoi vincoli, ricostruendo la mappa dei vari attori istituzionali coinvolti nel suo ciclo di vita, illustrando struttura e contenuti dei suoi principali dispositivi legislativi: dal documento di economia e finanza alla nota di aggiornamento, dal documento programmatico di bilancio alla legge di bilancio. Una particolare attenzione ricadrà proprio sulla legge di bilancio, cardine della programmazione economico-finanziaria dello Stato e snodo centrale del dibattito pubblico e politico sulle scelte di bilancio: una specifica sessione laboratoriale verrà dedicata alla nuova legge di bilancio 2018, presentata ed esaminata “in tempo reale” negli stessi giorni in cui sarà discussa in parlamento in vista della sua approvazione».

Openpolis si occupa da tempo di apertura e trasparenza della finanza pubblica, in particolare con il progetto openbilanci e i seminari sulla lettura dei bilanci comunali. In questa occasione l’associazione parteciperà alla tavola rotonda a conclusione dei lavori, che ospiterà «un confronto, aperto alle istanze e alle sollecitazioni dei partecipanti, tra rappresentanti della società civile, da un lato, e delle istituzioni, dall’altro. In particolare, saranno discussi in chiave critica e propositiva gli aspetti cruciali dell’apertura e della partecipazione, della trasparenza e del controllo pubblico sul processo e i dati di bilancio dello stato, con una specifica attenzione alla legge di bilancio».

Per approfondire: