Archivi tag: nuovo centrodestra

Divorzi politici e cambi di gruppo: la fine dell’alleanza centrista

Il terremoto politico che ha colpito il nostro paese ha prodotto l’ennesimo giro di valzer in parlamento. Finisce così l’alleanza nata per le elezioni europee del 2014 fra il Nuovo centrodestra e l’Unione di centro. Con il risultato di far registrare altri 4 cambi di gruppo a Montecitorio. Continua a leggere

I soldi dei partiti. I valori custoditi in cassa e in banca

La Lega è il partito con più soldi in cassa, il Pd quello con la maggiore disponibilità in depositi bancari o postali, mentre Forza Italia è l’unica formazione che ha accresciuto i propri depositi tra 2013 e 2014. I dati emersi dall’analisi della disponibilità di liquidità dei partiti.  Continua a leggere

Le aziende dei partiti: quali formazioni hanno partecipazioni in società

Il Pd possiede aziende per un valore, inserito a bilancio, di 300mila euro. Alla Lega nord invece sono riconducibili imprese da circa sette milioni di euro. Vediamo cosa emerge dall’analisi delle partecipazioni societarie delle principali forze politiche italiane. Continua a leggere

Partiti, quasi dimezzate le spese per la parità di genere

Per legge i partiti dovrebbero destinare una parte dei loro bilanci alla promozione dell’attività politica femminile e per incentivare la partecipazione delle donne alla vita politica. Con il taglio dei rimborsi, però, questo tipo di attività risulta parecchio decurtata (-47,65%). Continua a leggere

Quanto costa il personale dei partiti

Le spese per dipendenti e collaboratori sostenute dalle formazioni politiche tra 2013 e 2014 risultano aumentate. Si tratta però di un andamento solo apparente. A ben guardare il dato rientra perfettamente nel quadro di un generale ridimensionamento. Continua a leggere

Il peso delle quote associative sulle entrate dei partiti

In passato i partiti basavano la loro attività, anche economica, sugli iscritti, ma nella seconda Repubblica il loro ruolo è diventato marginale. Con l’abolizione del finanziamento pubblico le tessere potrebbero tornare ad avere un certo rilievo. Continua a leggere

Rimborsi elettorali, gli incassi dei partiti tra 2013 e 2014

Il taglio dei rimborsi elettorali ha cambiato la composizione delle entrate dei partiti, riducendo la loro dipendenza dal finanziamento pubblico. Questo effetto è già visibile ad un confronto tra i bilanci del 2013 e quelli del 2014, cioè l’anno prima e quello dopo la riforma.  Continua a leggere

Soldi ai partiti, i contributi da persone fisiche

Le nuove norme che hanno riformato il sistema del finanziamento pubblico hanno favorito nuovi canali di entrata, tra cui i contributi da persone fisiche, cioè privati cittadini. Con effetti interessanti sugli introiti dei principali partiti italiani. Continua a leggere

Soldi ai partiti, i contributi da aziende, associazioni e fondazioni

Dopo il taglio dei rimborsi, i partiti hanno dovuto cercare nuove fonti di finanziamento. Tra 2013 e 2014 sono generalmente cresciuti i contributi da persone giuridiche. Per esempio per il Pd le entrate da questo tipo di enti sono passate dallo 0,44% al 3,65% del totale. Continua a leggere

“Partiti in crisi”, il nuovo MiniDossier openpolis

In che direzione si stanno muovendo i partiti italiani dopo la progressiva abolizione dei rimborsi elettorali? Un’analisi dei bilanci 2013 e 2014 dei 7 principali partiti italiani, fra nuove fonti di finanziamento e tagli alle spese.
Continua a leggere