Quanto spendono i comuni per i propri dipendenti

Tutte le amministrazioni pubbliche hanno bisogno di dipendenti e collaboratori per funzionare. Abbiamo confrontato il costo del personale per ogni residente nelle 14 maggiori città italiane. E abbiamo trovato che a spendere di più sono Trieste e Venezia. Roma invece è solo all’ottavo posto. Insegnanti degli asili nido, impiegati, dirigenti, vigili urbani: quello dei dipendenti pubblici comunali è un insieme eterogeneo. Si dibatte molto di quanto la pubblica amministrazione spenda per gli stipendi dei dipendenti, in rapporto alle spese.

Da un lato, alcuni ritengono che gli apparati pubblici siano sovradimensionati e poco efficienti; dall’altro lato si ribatte che molti di quei dipendenti svolgono funzioni fondamentali, e nei comuni sono necessari anche per erogare il welfare municipale. Indubbiamente, negli ultimi anni, si è proceduto ad un contenimento della spesa per il personale pubblico, attraverso il mancato rinnovo dei contratti e il blocco del turn-over.

Ma quanto costano i dipendenti pubblici? Una analisi dei bilanci delle maggiori città italiane può darci una risposta, almeno a livello comunale.

La voce presa in esame è quella relativa alle spese di personale, un “capitolo” della spesa corrente. Si tratta del totale delle uscite che il comune sostiene per la retribuzione di tutti i suoi dipendenti, incluso il versamento dei contributi previdenziali, gli straordinari ed eventuali incentivi.

Tra le città italiane con più di 200mila abitanti, quelle che spendono di più per il personale sono due capoluoghi del nord-est: Trieste e Venezia, con oltre 470 euro pro capite. Seguono Firenze, Milano, Torino e Bologna con una spesa che oscilla attorno ai 420-430 euro per ogni residente. Molto vicine tra loro Palermo (376,25 euro pro capite) e Roma (375,94 euro).

Risultato simile anche per Genova (353,25 euro) e Napoli (348,74 euro), rispettivamente al 9° e 10° posto. Sopra la soglia dei 300 euro troviamo anche Catania (341,67 euro), Padova (332,58 euro) e Verona (309,12 euro). Molto staccata  Bari, con appena 233,67 euro pro capite, è la grande città con meno spese per il personale .

Tutti i dati presentati sono relativi ai bilanci consuntivi per cassa del 2014.

Per approfondimenti:

  • Marco Zio

    Da dipendente comunale, forse sarebbe giusto dire anche il nostro stipendio medio (da fame)

    • Tipo quanto?

      • Marco Zio

        1.200