Cambi di gruppo, riprende il valzer dopo l’estate

Riaprono i lavori di Camera e Senato e riprendono i cambi di gruppo. Cantiere aperto per Forza Italia, che ne perde due al Senato, e riconquista uno a Montecitorio. 220 i parlamentari transfughi da inizio Legislatura.

Con settembre riprendono le vecchie abitudini dei nostri parlamentari, e continuano i salti di schieramento fra maggioranza e opposizione. Protagonista assoluto Forza Italia, che a Montecitorio vede il ritorno di Nunzia De Girolamo (passata inizialmente nel Nuovo Centrodestra con Alfano), e che al Senato perde due membri (Auricchio e Amoruso), entrambi passati al neo-nato movimento di Verdini (Alleanza Liberalpopolare autonomie).

Continuano così i cambi di gruppo. Oltre il 20% dei parlamentari da inizio legislatura ha cambiato maglia . 220 eletti divisi tra 108 deputati e 122 senatori. Di questi, 66 hanno avuto ripensamenti dopo il primo cambio e, o hanno scelto di tornare a casa base, o di migrare in una terza componente politica. Quando siamo ormai giunti a metà legislatura, il valzer parlamentare raggiunge quota 290.

Il divario con la scorsa Legislatura rimane costante, e anzi continua a crescere. Nella XVI (2008-2013) i cambi di gruppo al mese erano 4,5, nell’attuale (iniziata ad aprile 2013) si superano i 10 cambi al mese.

Per approfondimenti: