Decreti Legge, il Governo ne presenta più di 2 al mese

Ne sono stati presentati 63 da inizio legislatura. 50 approvati, 8 decaduti e 5 ancora in discussione. I Governi Letta e Renzi messi insieme hanno presentato oltre 2 Decreti Legge al mese.

Art. 77 – Il Governo non può, senza delegazione delle Camere, emanare decreti che abbiano valore di legge ordinaria.
Quando, in casi straordinari di necessità e d’urgenza, il Governo adotta, sotto la sua responsabilità, provvedimenti provvisori con forza di legge, deve il giorno stesso presentarli per la conversione alle Camere che, anche se sciolte, sono appositamente convocate e si riuniscono entro cinque giorni.

Così viene descritto dalla nostra Costituzione lo strumento del Decreto Legge. Usato per casi di straordinaria necessità e urgenza, dando la possibilità al Governo di utilizzare il potere legislativo in prima persona, bypassando temporaneamente (il tempo della conversione da parte del Parlamento) Camera e Senato.

Casi di straordinaria necessità e urgenza che a quanto pare sono stati molto comuni dalle ultime elezioni politiche. Nella XVII Legislatura sono stati presentati 63 Decreti Legge.  Di questi, 50 sono stati approvati, 8 sono decaduti e 5 rimangono ancora in discussione fra le Aule di Montecitorio e Palazzo Madama.

Dei 63, 35 sono stati deliberati dal Governo Renzi e 28 dal Governo Letta, per una media di 2,5 decreti al mese. Volendo dividere quest’ultimo dato per i due esecutivi dell’attuale Legislatura, vediamo il Governo Letta molto avanti con 3,1 decreti legge al mese, e più dietro quello capitanato da Matteo Renzi con 2,1.

 

Per approfondimenti: