Infiniti cambi di gruppo e un Pd piglia tutto

Nell’attuale Legislatura sembrano non finire mai i cambi di gruppo. A beneficiarne più di tutti è il Partito Democratico, che fra Camera e Senato segna un saldo positivo di +18, più di qualsiasi altro gruppo.

E’ un dato che abbiamo sottolineato varie volte, ma ogni settimana dobbiamo aggiornarlo.  Ad oggi 76 Deputati e 79 Senatori hanno cambiato gruppo. 155 parlamentari che in totale hanno totalizzato 187 cambi di gruppo, sottolineando come alcuni membri siano particolarmente “ballerini”Luigi Compagna, attualmente in Ncd, detiene il record con ben 4 cambi di gruppo. Dietro di lui con 3, Paolo Naccarato (Gal) e Fucsia Nissoli (Pi).

Per mettere queste numeri in prospettiva, torna utile fare un rapido confronto con la scorsa Legislatura. In 5 anni, dal 2008 al 2013, erano stati 160 i parlamentari che avevano cambiato maglia (120 alla Camera e 60 al Senato). Considerando che dopo neanche due anni siamo già arrivati a 155, è evidente che stiamo parlando di una situazione completamente fuori controllo.

Il vero vincitore di questo nuovo trend è certamente il Partito Democratico, che tra Camera e Senato segna un saldo positivo di +18. Escludendo Nuovo Centrodestra e Per l’Italia, nati in corso di Legislatura da scissioni interne, i Dem sono il gruppo politico che più è cresciuto in questi mesi. Tutto merito di Renzi a quante pare, visto che tutte le “conquiste” sono avvenute dopo l’insediamento del suo Governo.

L’altro lato della medaglia vede il Movimento 5 Stelle in forte crisi. Volendo escludere Forza Italia e Scelta Civica per gli stessi motivi di sopra, i grillini sono il movimento che ha perso più membri da inizio Legislatura, facendo segnare un saldo negativo di -19 (-5 alla Camera e -14 al Senato).

Per approfondimento: