Pubblicato il MiniDossier “Indice di Produttività Parlamentare 2014”

Attraverso elementi quantitativi e qualitativi abbiamo valutato l’azione di deputati e senatori per rilevarne l’efficacia. Il MiniDossier contiene analisi sul rapporto Governo-Parlamento, sulle dinamiche di funzionamento delle Camere e classifiche su parlamentari e gruppi.

Indice Produttività Parlamentare.  Nel 2011 la pubblicazione dell’Indice rispondeva all’esigenza di introdurre elementi qualitativi nella valutazione dell’attività dei rappresentanti dei cittadini italiani. Gli aggiornamenti apportati mantengono l’impianto originario cercando al tempo stesso di cogliere le novità, politiche ma anche procedurali, avvenute con il susseguirsi di Esecutivi sostenuti da larghe intese.

Governo sempre mattatore. Progressivamente il Governo ha concentrato nelle proprie mani anche il potere legislativo. L’84% delle Leggi approvate – e tutte quelle più importanti –  nella Legislatura XVII sono di sua iniziativa. A farne le spese il Parlamento nel suo complesso, ma anche la maggioranza che lo sostiene relegata nei fatti al ruolo di schiaccia bottoni e bypassata dall’Esecutivo che ha cercato direttamente l’accordo con le opposizioni.

Oligarchia parlamentare. Dei quasi 1.000 fra deputati e senatori quelli che riescono veramente ad influire sui processi parlamentari non arrivano a 100. Molte volte non bastano impegno e presenza costante, quello che veramente conta è presidiare ruoli politici – ad esempio capogruppo – o istituzionali – ad esempio presidenza di commissione – che regolano l’agenda dei lavori e  definiscono le priorità.

Che il confronto abbia inizio. Questo MiniDosser offre una sintesi dell’attività istituzionale dei parlamentari con l’intento di incentivare dinamiche più profonde di confronto fra politici e cittadini. Viene illustrata nel dettaglio la metodologia adottata e rilasciamo i dati che abbiamo usato per le elaborazioni. Al tempo stesso, chiediamo alle istituzioni un impegno ad aprirsi e fornire maggiori informazioni necessarie per più approfondite analisi.

Classifiche sempre aggiornate online. Per la stesura di questo rapporto sono stati analizzati gli atti parlamentari da inizio Legislatura al 10 Ottobre. Classifiche aggiornate quotidianamente sono disponibili online sulla piattaforma openparlamento.it e sul sito dedicato indice.openpolis.it.

 

Scarica, leggi e diffondi:

 

 

  • Pingback: Pubblicato il MiniDossier “Indice di Produttività Parlamentare 2014″ |()

  • Claudio Ambrosi

    Il M5S regolarmente denuncia la deplorevole pratica portata avanti dai partiti di governo i quali rigettano le proposte del M5S a priori solo perché provenienti dal M5S senza entrare nel merito. Magari dette proposte trovano poi accoglienza per vie traverse tramite gli altri partiti di opposizione. Se così fosse, l’indice di produttività parlamentare risulterebbe alterato e l’azione del M5S comunque efficace benché non evidente. L’analisi OpenPolis di questo non tiene o non ha i mezzi per tener conto, mi pare. Sarebbe certamente interessante approfondire la questione per trovare o meno un riscontro.

  • Pingback: La produttività parlamentare nel dossier di Openpolis()

  • Giulio Franco

    La lega ottiene un indice aggregato di produttivita’ alla camera che e’ piu’ del triplo dei secondi, completamente fuori scala, e non vi ponete il problema di spiegarlo? Mi sarei aspettato un intero capitolo a parte, per motivare quel risultato e difendere i Vostri parametri valutativi. Cosi’, e’ molto facile pensare che i criteri di valutazione siano stati orchestrati ad arte per generare quel risultato. Peraltro, avrei apprezzato molto la pubblicazione del database con i dati parziali, piuttosto che con l’indice di produttivita’ gia’ calcolato. In tal modo, avrei potuto ricalcolare la produttivita’ utilizzando dei criteri diversi dai Vostri, e confrontare il risultato.

    • admin

      Abbiamo usato solo dati ufficiali di Camera e Senato per l’elaborazione dell’Indice, la cui metodologia abbiamo esposto.

      Per cui qualsiasi considerazione nel merito è ben accetta perché ci aiuta ad approfondire e ad affinare. Nello specifico della Lega – come spiegato nel MiniDossier – suoi parlamentari in diverse occasioni sono stati relatori di provvedimenti approvati generando un punteggio alto.

      Su openparlamento.it sono presenti le schede di tutti i parlamentari ed è possibile vedere su quali atti hanno lavorato.

  • Lorenzo

    Sarebbe interessante valutare anche la qualità rispetto alla quantità perché per esempio mi risulta che molte delle cariatidi del parlamento ripresentino le stesse proposte di legge che il partito di riferimento aveva già proposto nelle passate “edizioni”. Inoltre sarei curioso di sapere quanto tempo impiegano quei parlamentari super attivi a produrre così tanti disegni di legge… mi spiace, ma proprio non ce li vedo Calderoli e Finocchiaro così operosi, è molto più probabile che siano solo dei prestanome.

    • admin

      L’indice di produttività assegna un punteggio bassissimo per la presentazione degli atti e cresce con l’avanzamento di iter.

      Questo proprio per penalizzare la presentazione massiva di atti, il cui testo in alcuni casi è frutto di semplici copia&incolla, a favore dei provvedimenti che attivano processi politici di discussione e confronto in Parlamento.

  • Pingback: Il Governo che fa le leggi e il Parlamento che sta a guardare - OpenBlog()

  • Vorrei solo segnalarvi che dal mio profilo viene escluso il ruolo di capogruppo PD in commissione bicamerale antimafia oltre che in due commissioni permanenti. Grazie comunque per quello che fate

  • Pingback: Le tre riforme di Renzi - L'Indro()

  • Pingback: » News istituzionali, del 05.11.2014, mercoledì()

  • Pingback: Produttività in Parlamento: questa sconosciuta | Il blog di Paolo Lucciola()

  • Pingback: Openpolis spiega l'Indice di Produttività Parlamentare a Caterpillar - OpenBlog()

  • Pingback: Il Parlamento dei fannulloni()

  • Secondo me il dato da notare è l’inutilità del Parlamento, questi signori sono stati eletti e sono pagati per legiferare nell’interesse dei cittadini, non sono lì per fare la stampella di renzi né per rimpinzarsi alla bouvette.

  • Clary

    grazie al lavoro del Team di Openpolis, continuate!

  • Pingback: OpenPolis: Indice di produttività parlamentare | CMCS()

  • lalla00

    ecco le attività parlamentari tutti i numeri per poter pensare
    http://www.europarl.europa.eu/meps/it/96760/TIZIANO_MOTTI_home.html

  • Pingback: Scopri i più produttivi di Camera e Senato - OpenBlog()