Il record dell’On. Carlucci

Molti si lamentano della scarsa produttività dei nostri parlamentari. C’è chi ricorda l’impegno e l’abnegazione degli eletti dal popolo nelle epoche passate. Ma ogni buona regola ha le sue eccezioni. L’On. Gabriella Carlucci ne è la prova.
Nella seduta n. 251 di martedì 24 novembre 2009, la deputata ha sostenuto con la sua firma ben 241 disegni di legge, stabilendo un record nella storia parlamentare del nostro paese (e mondiale?) che difficilmente potrà essere eguagliato.
Tutti i 241 ddl erano stati presentati da altri deputati nelle prime due settimane di questa legislatura, dal 29 aprile 2008 al 13 maggio 2008.
La Carlucci risulta prima in assoluto come numero di ddl cofirmati. Il secondo, l’On. Emerenzio Barbieri, ne ha cofirmati 167 in 19 mesi di attività, ben 71 in meno di quelli che la Carlucci ha firmato in un solo giorno.
La deputata, già tra i parlamentari più attivi per lavoro svolto, ha quindi scalato la classifica del nostro indice di attività.
Gli argomenti più ricorrenti dei ddl in questione riguardano imposte, disabili e invalidi civili, diritto penale, personale militare, ambiente.

Questo l’elenco di tutti i ddl co-firmati dall’On. Carlucci dall’inizio della legislatura.

  • dott. Antonio Rossi

    Salve,
    sono un fisioterapista professionista e vi assicuro che per stabilire un record simile oltre a un forte impegno politico è necessaria anche un adeguata preparazione atletica.

    Dai dati che pubblicate risulta che supponendo una giornata di attività parlamentare pari a 8 ore lavorative, l’onorevole Carlucci deve aver co-firmato circa 30 disegni di legge l’ora, uno ogni 120 secondi.

    Da quello che so, la firma deve essere apposta fisicamente e con ritmi così sostenuti è facile immaginare l’insorgere almeno dei primi prodromi di una sindrome del tunnel carpale. Con dolori acuti localizzati tra il pollice e le prime due dita della mano destra.

    Al giorno d’oggi l’utilizzo di personal computer ha reso le persone sempre meno abituate alla scrittura e mi capita frequentamente di intervenire su insorgenze infiammatorie in soggetti che per una qualche ragione sono stati costretti a scrivere in modo intensivo per lunghi periodi di tempo (il caso tipico è quello di chi effettua concorsi pubblici in cui ancora si prevedono temi scritti a mano).

    Non so se l’onorevole Carlucci sia riuscita ad effettuare un’adeguata preparazione fisica prima della performance, diversamente immagino che qualche mio collega sarà già seriamente impegnato sul polso dell’onorevole per lenirle i dolori.

  • Capranica

    Qualcuno dica al fiosioterapista inesperto di procedura e prassi parlamentare ed ai curatori del sito openparlamento che per assicurare la propria adesione a 241 proposte di legge presentate da un collega di partito basta…….1 SOLA FIRMA!!!!
    Speriamo che il fisioterapista “professionista” sappia manipolare le persone meglio di come maneggia il diritto parlamentare!!!!

  • xino70

    Capranica, se un fisioterapista conoscesse il diritto parlamentare meglio del suo lavoro sarebbe preoccupante.
    Io ora andrei dalla Carlucci a chiederle conto dei DDL che ha firmato, non una relazione dettagliata certo, basterebbe una breve descrizione di qualcuno scelto a caso.

  • dott. Antonio Rossi

    Chiedo perdono. Non sono così preparato sui meccanismi parlamentari. Ho semplicemente supposto che prima di apporre la firma su un disegno di legge sia necessarrio prenderne attenta visione e poi firmare fisicamente. A questo punto sono più sereno sulle ripercussioni fisico atletiche dell’onorevole Carlucci. Mi preoccupa invece di più il piano politico. Mi pare infatti di capire che per cofirmare un disegno di legge non sia necessario nemmeno leggerlo. Ho capito bene?

  • Silvio Traversaro
  • Capranica

    caro xino70 io non mi aspetto che il fisioterapista sappia di procedura parlamentare, mi aspetto che non dia giudizi affrettati senza conoscere a fondo una materia. Spesso gli italiani pontificano su cose che non conoscono a fondo. Riguardo al dott. Antonio Rossi continua a dare giudizi sconcertanti. E chi ha mai detto che non sia necessario leggere una proposta di legge per cofirmarla? Io ho soltanto indicato la procedura necessaria per firmare più proposte di legge.

  • Raffaele

    Caopito di passaggio su questo forum ma e non posso fare ameno di allibire all’ultimo post di Capranica.
    Non pare infatti che Antonio Rossi rilasci alcun giudizio – si tratta piuttosto di osservazioni, o domande – e tamto più verrebbe da chideresi dove vi si scorga dello “sconcertante”: nel suo rimanere perplesso di fronte all’evidenza che centinaia di decreti legge siano stati firmati a cuor leggero, e con il giustificato sospetto che nemmeno siano stati letti?

  • Carlo

    Il sig. Capranica mi sembra molto arrogante e gratuitamente aggressivo nel suo porsi nei confronti del dott. Rossi. Il quale fa un’osservazione tecnicamente corretta: è possibile non leggere le proposte.

  • Tesh

    Il Dott. Rossi pone delle domande lecite.
    Se fosse vero, apporre una sola firma su 241 disegni di legge è sconcertante !
    A questo punto penso che la domanda sia lecita.. L’ON Carlucci le avrà mai letto tutte e 241 le proposte di legge ?

  • dott. Antonio Rossi

    Ringrazio tutti per la difesa d’ufficio. E ripropongo la domanda in modo diverso dando per scontato che l’on. Carlucci abbia letto tutti i 241 disegni di legge prima di cofirmarli. La domanda tecnica è la seguente: è possibile che un senatore o un deputato co-firmi un disegno di legge senza averne preso visione?

  • Pollon SBATTIMENTO

    evidentemente é possibile, come é possibile che le leggi siano solo di iniziativa governativa e sotto fiducia?
    nel paese delle libertà tutto é possibile?

  • aid1985

    so che di sicuro non è logico (lo so perchè a me dio o chi per esso mi ha munito del citato strumento) ma mi chiedo:

    E’ legale per un parlamentare firmare senza conoscere il contenuto?

    Sembra la storia dei “pianisti”… la roba apparentemente più illegale del mondo che invece faceva a malapena ridere il pubblico di striscia la notizia…

  • LauraFossi

    Il link inviato da Silvio Traversaro suggerisce che la firma a quei 241 ddl sia stata apposta per balzare in avanti nella classifica di openparlamento.
    L’Italia è un Paese strano in cui l’apparire è tutto e l’approfondimento troppo spesso è superficiale. Così una classifica con grande capacità comunicativa come quella di openparlameto può trasformare l’indice (quantitativo)di attività parlamentare, strumento conoscitivo, per quanto imperfetto, in un pericoloso stimolo a “fare tanto” piuttosto che a “fare bene”, comportando evidenti problemi al funzionamento del nostro Parlamento e ulteriori aggravi al nostro già disastrato sistema legislativo.
    So che la redazione sta cercando di migliorare l’indice, mi rimane tuttavia il dubbio che niente possa essere fatto per arginare scalate come queste.
    In definitiva, credo proprio che per il nostro Paese sarebbe meglio se questa classifica la abolissimo del tutto, anche se questo dovesse significare che i cittadini per informarsi sull’attività dei propri rappresentanti dovranno impegare più tempo. In fondo, le informazioni organizzate da openpolis ci aiutano già tanto.

  • Capranica

    Alla fine della fiera, il vero imputato è il procedimento di calcolo dell’indice di attività. I curatori del sito hanno fatto male a sottolineare il primato della Carlucci!!! Si è rivelato un clamoroso boomerang!!!

  • Marco

    Record o non record spero che legga quello che firma, ma vantare 241 ddl firmati in un giorno non credo che li abbia letti

  • ribellarsi

    L’On Carlucci si è già distinta negativamente in altre spettacolarità, infatti a fatto in fretta a firmare un sacco di scartoffie perchè doveva andare a fare i suoi spettacoli in televisione.
    In parlamento basterebbero 100 persone serie, oneste e pudiche con titoli e esami.

  • rubuano

    Non credo che il vero imputato sia il procedimento di calcolo dell’indice di attività. Qui è la Carlucci ad essere in discussione, perché il sospetto di malafede nel firmare così di fretta ed in un sol giorno 241 disegni di legge è pesante e concreto. La notizia rimbalza da openparlamento sui quotidiani, sulle riviste e sulle televisioni, e il popolo beone manda giù contento e affascinato da questa stakanovista della libertà. Ma a leggere i commenti che precedono il mio, sembrano ancora esistere dei cittadini che non sono lieti di farsi passare le mutande dalla testa. Meno male. Al netto dei capranica e dei suoi punti esclamativi.

  • Stefano

    Per me non ne ha lette nemmeno una. Solo propaganda.

  • roberto

    Prima domanda: esistono ancora i pianisti?? Proprio in data 09/02/2010 il Presidente di turno in Senato chiedeva agli “onorevoli colleghi” di votare “solo per se stessi”.
    Seconda domanda: può un onorevole firmare una proposta senza leggerla?? La storia insegna che nel 1994, Roberto Maroni firmò il decreto “salvaladri” senza leggerlo: http://archiviostorico.corriere.it/1994/luglio/19/Maroni_non_scuso_stato_inganno_co_0_9407191802.shtml

  • vassjly Ilianovihc

    La Carlucci, eletta deputata dopo essere stata una velina non sa ne leggere ne scrivere.
    Ciò che ha firmato è stato per dovere di stipendio. Di LAUTO stipendio.
    V.I.

  • Michele FORNASARI

    è assolutamente impossibile avere letto 241 disegni di legge in un giorno, penso non sia possibile leggerne così tanto nemmeno in un anno; e il fatto che si faccia notare questa cosa sottolinea non solo la scorrettezza ma anche l’ignoranza e la leggerezza con cui vengono affrontate certe cose. Se non altro il fatto che ci siano 241 proposte di legge significa che qualcuno le ha scritte, quindi non sono totalmente senza controllo, ma ritengo molto ingenuo da parte della Carlucci assumersi la responsabilità di questi testi senza conoscerne il contenuto… le manderò una mail per ottenere delucidazioni

  • Angelo ZAMPIERI

    Non vedo il problema. Trattandosi solamente di “disegni” di legge, l’On. Carlucci si sarà limitata a guardarli: 241 figure si possono scorrere tranquillamente in meno di un’ora (si pensi p. es. a quante riviste si sfogliano normalmente dalla parrucchiera).

  • BREP

    L’on. Carlucci (e Openpolis) si è guadagnata almeno il merito di averci ridato un pochetto il gusto di osservarli al lavoro, di criticarli, di stroncarli se occorre (qui occorre); per il resto invece, le notizie su di loro provocano piuttosto dis-gusto.

  • giosinoi

    Stupido l’italiano che ha votato un voto gestito in modo da eleggere una Carlucci addirittura in Parlamento.
    Ricordo la pornostar Cicciolina, altrettanto cerebrale fu la scalata intellettuale con il secondo cervello.
    Il Parlamento è gestito da 7 menti in totale, e 993 contenitori vuoti che firmano la beffa ai cittadini, impreparatei, mercenariei, immorali e per amore esclusivo di denaro e posizione di potere.
    Risultato: l’Italia che viviamo oggi.
    E nessuno sembra lamentarsi veramente, tutti preoccupati a scannarsi tra poveri e beoti, ognuno pensa al proprio orticello che morirà nella sterilità d’intorno.

  • mionome

    http://www.youtube.com/watch?v=FH8loh3RKp8

    sputtaniamoli,io li “monitorinculizzo” così

    Per i nabbi fate copia e incula sopra dove scrivete l’indirizzo webbe Roberto Rosso vs movimento 5 stelle BEPPE GRILLO